Inizio prima di iniziare

Con tutto questo inseguo un'idea...
L'idea e' di fare un viaggio, come quelli che si facevano prima, lenti lenti, in cui si poteva osservare tutto e godere di tutto.
Questo viaggio lo faro' col mio longskate, seguendo le strade costiere della sardegna fermandomi per surfare ogni volta che ci sono onde.
Dove voglio arrivare? non lo so, andro' avanti per 20/25 giorni a partire dai primi giorni di agosto e non mi metto una meta', perche' porterebbe alla fretta e denaturerebbe il tutto.
La partenza e' da Villacidro (CA) e mi (ci?) seguira' uno o due furgoni di supporto.
Mi piacerebbe che chiunque voglia condividere questa esperienza con me non esitasse a contattarmi...
Mi piacerebbe che fossimo in tanti a skateare per quelle strade per poi buttarci in acqua e bere una birra la sera, poter godere del vento,del mare e delle immagini con cui la Sardegna riesce sempre a stupirmi.
Ogni giorno del mio viaggio aggiornero' questo blog ed indichero' la mia posizione in modo tale che chiunque si voglia unire al viaggio anche per soli pochi km lo possa fare, e sara' il benvenuto!
Per qualsiasi cosa (info, supporto ed insulti) contattatemi all'indirizzo info@alessandromurgia.it
Grazie

giovedì 19 aprile 2018

LOMBARDIA:contributi per il miglioramento tecnologico e della comunicazione della filiera turistica. --MARCHE:bando Internazionalizzazione Legno Arredo. --PIEMONTE:finanziamenti a tasso agevolato alle cooperative.

Informazioni

Appuntamenti

ItaliaContributi.it
Spett. Andsoforever Droponsardegna, 
Vi inviamo la newsletter con le ultime novità in materia di agevolazioni finanziarie per le imprese.
Non esitate a contattarci per informazioni.

Chiedi Informazioni

LOMBARDIA: contributi per il miglioramento tecnologico e della comunicazione della filiera turistica.Scadenza 31 maggio 2018.

LOMBARDIA BERGAMO MIGLIORAMENTO TECNOLOGICO E DELLA COMUNICAZIONE DELLE PMI DELLA FILIERA TURISTICALOMBARDIA: stanziato dalla Camera di Commercio di Bergamo un fondo di 200.000 euro per sostenere la qualificazione dell'offerta turistica attraverso il miglioramento della promozione, della commercializzazione e della gestione della domanda digitale. I contributi supportano anche l'adesione all'Ecosistema Digitale Turistico EDT, piattaforma digitale che consente un'efficace integrazione degli attori della filiera turistica, ovvero operatori, clienti ed enti promozionali.
BENEFICIARI: micro, piccole e medie imprese iscritte al registro imprese che appartengono alla filiera turistico-ricettiva, i servizi di intermediazione, le agenzie di viaggio e le attività sportive, culturali e di intrattenimento.
SPESE AMMISSIBILI: Il bando agevola i processi di digitalizzazione delle imprese ricettive e turistiche agevolando gli investimenti in strumentazioni hardware, l’accesso o l’acquisto di software e pacchetti informatici, nonché gli investimenti in comunicazione specificamente o primariamente rivolti alla comunicazione on line e/o funzionali alla presenza dei soggetti beneficiari sui canali telematici.
CONTRIBUTO: il bando accorda un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili sostenute dal 1º gennaio al 31 luglio 2018, da un minimo di 750 euro a un massimo di 2.500 euro. La spesa massima finanziata è di 5.000 euro.
DOMANDA: in modalità telematica entro il 31 maggio 2018.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 


Leggi tutto

MARCHE: bando Internazionalizzazione Legno Arredo. Scadenza 11 giugno 2018.

MARCHE INTERNAZIONALIZZAZIONE LEGNO ARREDOMARCHE BANDO INTERNAZIONALIZZAZIONE LEGNO ARREDO
E' stato approvato il bando Por FESR 14-20 " Progetto Strategico " Sistema Abitare" a guida regionale per lo sviluppo di azioni coordinate di promozione sui mercati globali  per la realizzazione di internventi di internazionalizzazione del prodotto e del processo produttivo".
OBIETTIVI: promuovere la competitività internazionale del tessuto economico regionale, favorendo l’inclusione delle PMI nei processi economici globali di scambio di prodotti, di materie prime, di semilavorati e know-how, accrescere le capacità manageriali nelle PMI al fine di favorire approcci di internazionalizzazione più strutturati come la costituzione di partnership sia con omologhe imprese, sia con fornitori di input tecnologici avanzati.
RISORSE: le risorse finanziarie destinate al presente bando sono € 1.400.000,00.
BENEFICIARI: le Imprese micro, piccole e medie (PMI) esercitanti una attività identificata come prevalente rientrante in uno dei seguenti codici ATECO ISTAT: sezione C Attività manifatturiere e che: siano costituite in forma di società di capitali (ossia S.r.l., S.p.A., Sa.p.A.) oppure cooperative; di avere realizzato un fatturato non inferiore ad € 1.000.000 in almeno uno degli ultimi tre esercizi finanziari precedenti approvati.
CONTRIBUTO: il contributo concesso sarà a fondo perduto nella misura del 50% delle spese ammissibili per un massimo di € 40.000,00 per ciascuna impresa partecipante al progetto.
DOMANDA: fino al 11 giugno 2018.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 


Leggi tutto

PIEMONTE: finanziamenti a tasso agevolato alle soc. cooperative (PMI). Domande a Sportello.

Piemonte.Credito.Cooperazione.L.49  1985L.. 49/1985, “Provvedimenti per il credito alla cooperazione e misure urgenti a salvaguardia dei livelli di occupazione”.
Concessione di finanziamenti a tasso agevolato alle soc. cooperative (PMI), operanti nei settori economici della produzione agricola primaria, della trasformazione e della commercializzazione di prodotti agricoli.
FINALITÀ: Concessione di finanziamento di investimenti riguardanti progetti finalizzati a:
A)- all’aumento della produttività o dell’occupazione o di entrambe mediante incremento e/o ammodernamento dei mezzi di produzione e/o dei servizi tecnici, commerciali e amministrativi dell'impresa; - alla valorizzazione dei prodotti e razionalizzazione del settore distributivo,
B)- alla ristrutturazione e riconversione degli impianti;
C)- alla realizzazione ed all’acquisto di impianti nel settore della produzione e della distribuzione del turismo e dei servizi;
D) all’ammodernamento, potenziamento ed ampliamento dei progetti di cui alla lettera A);
Beneficiari: Cooperative, compresi i consorzi in forma cooperativa che operano nei settori economici della produzione agricola primaria, della trasformazione e della commercializzazione di prodotti agricoli.
IMPORTO FINANZIAMENTO: non superiore al 70% della spesa, al netto IVA, tenendo conto delle capacità di autofinanziamento.
FINANZIAMENTO MASSIMO: Euro 2.000.000,00.
DOMANDA: bando aperto. Domande a Sportello.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 


Leggi tutto


TOSCANA: 36 mln di euro per scorrimento bandi R&S e riapertura bandi innovazione.

tOSCANA.SOSTEGNO.INNOVAZIONE.PMI.IN.FORMA.SINGOLATOSCANA: 36 mln di euro per scorrimento bandi R&S e riapertura bandi innovazione.
NUOVE RISORSE per scorrere graduatorie e riaprire bandi chiusi per esaurimento della dotazione iniziale. 
Si tratta di bandi aperti nel 2016 nell'ambito del POR FESR 2014-20 per dare sostegno alla ricerca, sviluppo e innovazione delle imprese toscane. 
Complessivamente, come stabilito da una delibera approvata dalla giunta regionale, grazie alle risorse non impiegate da bandi precedenti e grazie ai rientri provenienti dalla gestione di strumenti di ingegneria finanziaria attivati nella precedente programmazione POR CREO 2007-2013, ci sono a disposizione ulteriori 36 milioni di euro.
finalita':la somma servirà per scorrere le graduatorie dei due bandi destinati ad aiutare grandi, micro, piccole e medie imprese e liberi professionisti a realizzare progetti di R&S coerenti con le strategie regionali e nazionali di Industria 4.0.
L'intervento riguarda anche una revisione della allocazione delle risorse sui due bandi di sostegno alla innovazione.
In particolare il bando c.d. Bando A per l'innovazione si è chiuso a novembre 2017, dopo l'esaurimento dell'intera dotazione di 10,4 milioni di euro, e ad oggi risultano non finanziate 47 proposte per quasi un milione di euro.
Si prevede  pertanto lo scorrimento delle proposte ammesse ma non finanziate sul bando per il sostegno alle MPMI per l'acquisizione di servizi per l'innovazione, la temporanea chiusura (il 31/3/2018) del bando di sostegno a progetti innovativi di carattere strategico e sperimentale ma anche una revisione e riapertura dei due bandi innovazione aperti nel 2016.
Nella riapertura dei due bandi (bando A e bando B), la quantificazione delle risorse disponibili terrà peraltro conto della modesta allocazione di risorse del bando per il sostegno a progetti innovativi di carattere strategico o sperimentale.
Saranno inoltre introdotti meccanismi di semplificazione per l'assegnazione dei contributi, con procedure automatiche a sportello.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 


Leggi tutto

MOLISE:agevolazioni per la promozione dell’export destinati a imprese

MOLISE PROMOZIONE EXPORT POR MOLISE  AZIONE 3.3.1MOLISE: pubblicato l'avviso a valere sull’azione 3.3.1, progetti di promozione dell’export destinati a imprese e loro forme aggregate individuate su base territoriale o settoriale.
OBIETTIVO: sostenere progetti finalizzati allo sviluppo delle capacità d’internazionalizzazione delle PMI riconducibili a specifiche esigenze di settori, reti d’imprese, filiere produttive e distretti; Favorire un migliore posizionamento strategico del “Made in Molise” sul piano internazionale, in termini di penetrazione dei mercati e di cooperazione negli investimenti, in relazione ai quali sono esclusi quelli che implichino delocalizzazione.
BENEFICIARI : sono ammessi al sostegno i raggruppamenti di PMI. 
In particolare sono considerati soggetti ammissibili alla presentazione di proposte progettuali: 
- Reti di imprese di micro, piccola e media dimensione, aventi sede o unità operativa in Regione;
- Consorzi e Società consortili costituiti, anche in forma cooperativa;
- Altre forme di raggruppamento giuridicamente riconosciute.
CONTRIBUTO: il contributo sarà concesso in regime “de minimis”.
Per tutti i soggetti beneficiari l’intensità d’aiuto è pari al 50% della spesa complessiva ammissibile,
- per raggruppamenti fino a 3 imprese l’investimento minimo totale ammissibile non deve essere inferiore a 15.000,00 euro (quindicimila/00 euro) fino all’importo massimo di 45.000,00 euro quarantacinquemila/00);
- per raggruppamenti fra 4 e 7 imprese l’investimento minimo totale ammissibile non deve essere inferiore a 35.000,00 euro (trentacinquemila/00 euro) fino all’importo massimo di 135.000,00 euro (centotrentacinquemila/00);
- per raggruppamenti di/superiori a 8 imprese l’investimento minimo totale ammissibile non deve essere inferiore a 50.000,00 euro (cinquantamila/00 euro) fino all’importo massimo di 150.000,00 euro (centocinquantamila/00);
DOMANDE: a sportello, a partire dal 20/04/2018 e non oltre il 20 giugno 2018.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 


Leggi tutto

MARCHE: contributi per sostegno agli investimenti nelle aziende agricole. Domande entro il 2 ottobre 2018.

MARCHE INVESTIMENTI AZIENDE AGRICOLE  SOTTOMISURA PSR 4.1MARCHE: sostegno agli investimenti nelle aziende agricole. Psr Marche sottomisura 4.1 - operazione A.
OBIETTIVI: la misura è finalizzata a garantire il sostegno del settore della produzione  primaria attraverso il miglioramento della competitività delle imprese agricole.
BENEFICIARI :imprenditori agricoli singoli e associati.
Possono beneficiare del sostegno anche gli enti pubblici o associazioni agrarie comunque denominate (comunanze, università, ecc.) a condizione che conducano direttamente i terreni agricoli di cui hanno la disponibilità.
REQUISITI: le imprese debbono possedere almeno una delle seguenti condizioni:
A. SAU aziendale ricadente per oltre il 50% nelle aree del cratere del sisma della Regione Marche ed investimenti fissi e impianti interamente localizzati in uno dei comuni del cratere;
B. Aver subito un danno ad almeno un fabbricato strumentale all’esercizio dell’attività agricola ubicato in Comuni fuori dal cratere del sisma, per il quale è stata ottenuta ordinanza di inagibilità con un danno classificato di tipo B-C-D-E-F
rilevato con scheda AEDES.
AMBITO TERRITORIALE, la sottomisura si applica:
A. nei Comuni della Regione Marche che rientrano nel “cratere del sisma” i  Comunidella Regione Marche danneggiati dal terremoto in Centro Italia, a seguito degli eventi del 24 agosto, 26 ottobre e 30 ottobre 2016.
B. nei Comuni fuori dal cratere del sisma in cui si trovano i fabbricati, strumentali all’esercizio dell’attività agricola, per i quali si è ottenuta ordinanza di inagibilità con un danno classificato di tipo B-C-D-E-F rilevato con scheda AEDES.
CONTRIBUTO: Il massimale stabilito in termini di contributo pubblico per la presente sottomisura è di € 750.000 per beneficiario per l’intero periodo 2014-2020.
L’aiuto può essere concesso in conto capitale in misura variabile dal 30% al 60% (leggi tutto).
DOMANDA: entro il 2 ottobre 2018.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 


Leggi tutto


NUOVA SABATINI: 320 milioni disponibili per le imprese, in tutta Italia, per investimenti in macchinari, impianti, attrezzature, beni strumentali, arredi e tecnologie digitali.

NUOVA SABATINI 2017 2018NUOVA SABATINI: la legge di Bilancio 2018 ha rifinanziato con 550 milioni di euro e prorogato al 2023 la misura per le agevolazioni alle imprese che effettuano investimenti e ha disposto anche una riserva specifica del 30% per gli investimenti industria 4.0, per i quali è prevista una maggiorazione del contributo del 30%.
FINALITA': migliorare l’accesso al credito per investimenti produttivi delle piccole e medie imprese.
CONTRIBUTI: La Nuova Sabatini concede contributi dal Ministero dello sviluppo economico a fronte di finanziamenti bancari quinquennali per l’acquisto di macchinari, impianti e attrezzature, hardware, software ed in tecnologie digitali.
BENEFICIARI: La misura è rivolta alle micro, piccole e medie imprese operanti in tutti i settori, inclusi agricoltura e pesca, e prevede l’accesso ai finanziamenti e ai contributi a tasso agevolato per gli investimenti (anche mediante operazioni di leasing finanziario) in macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, nonché per gli investimenti in hardware, software ed in tecnologie digitali.
FINANZIAMENTI AGEVOLATI: - Finanziamenti di importo non superiore a 2 milioni di euro a fronte degli investimenti sopra descritti, anche frazionato in più iniziative di acquisto.
I finanziamenti possono coprire fino al cento per cento dei costi ammissibili ed hanno una durata massima di cinque anni dalla stipula del contratto.
Sono ammessi alle agevolazioni gli investimenti avviati successivamente alla data della domanda di accesso ai benefici e conclusi entro dodici mesi dalla data di stipula del contratto di finanziamento. 
DOMANDE: misura aperta. Procedura a sportello.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 


Leggi tutto


Al via le agevolazioni per nuove Zone franche urbane: Pescara Matera Velletri Sora Ventimiglia Campobasso Cagliari Iglesias Quartu Sant’Elena Massa-Carrara. Domande dal 4 al 23 maggio 2018.

MISE NUOVE ZFU ZONA FRANCA URBANA 2018MINISTERO PER LO SVILUPPO ECONOMICO: al via le agevolazioni per nuove Zone franche urbane
Si tratta della pubblicazione della circolare 9 aprile 2018, n. 172230, con cui viene dato il via alle agevolazioni in favore di piccole/micro imprese e di professionisti localizzati nelle ZFU di: Pescara,  Matera, Velletri, Sora, Ventimiglia, Campobasso, Cagliari, Iglesias, Quartu Sant’Elena, Massa-Carrara.
BENEFICIARI: possono beneficiare delle agevolazioni fiscali e contributive le piccole e microimprese ed i professionisti ubicati nelle ZFU ed in possesso di tutti i requisiti indicati dalla circolare.
AGEVOLAZIONI CONCEDIBILI: le agevolazioni concedibili sono rappresentate dalle seguenti esenzioni fiscali e contributive:
a) esenzione dalle imposte sui redditi;
b) esenzione dall’imposta regionale sulle attività produttive;
c) esenzione dall’imposta municipale propria;
d) esonero dal versamento dei contributi sulle retribuzioni da lavoro dipendente.
AGEVOLAZIONI: le agevolazioni sono concesse ai sensi e alle condizioni del regolamento de minimis.
Ciascun soggetto ammesso alle agevolazioni può, pertanto, beneficiare delle agevolazioni fino al limite massimo di 200.000,00 euro, ovvero di 100.000,00 euro nel caso di imprese attive nel settore del trasporto su strada per conto terzi.
RISORSE DISPONIBILI: 29,4 milioni di euro.
DOMANDE dal 4 al 23 maggio 2018.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 


Leggi tutto

TOSCANA, industria 4.0: contributi per investire nell'innovazione. Domande online fino ad esaurimento risorse

toscana industria 4.0 Innovazione auditTOSCANA, manifatturiero, industria 4.0: contributi per investire nell'innovazione
BANDO da 1,5 milioni, con riserva di risorse del 10% per imprese di nuova costituzione e start up innovative.
Si tratta del bando pubblicato dalla Regione Toscana per il sostegno all'acquisizione di servizi di audit 4.0 al fine di agevolare la realizzazione di progetti di investimento in attività di innovazione delle Pmi.  
PROGETTI FINANZIABILI: saranno finanziati progetti di innovazione legati alle seguenti priorità tecnologiche orizzontali articolate in: ICT e Fotonica, Fabbrica intelligente, Chimica e nanotecnologia.
BENEFICIARI: a) Micro, piccole e medie Imprese (Mpmi), compresi i liberi professionisti, in forma singola o associata (ATS, ATI, Rete-Contratto); b) Reti di imprese con personalità giuridica (Rete-Soggetto), Consorzi, società consortili.
PROGETTI AMMISSIBILI: il progetto d'investimento innovativo deve prevedere acquisizione di servizi di consulenza in materia di innovazione conformi alla tipologia A1 "Servizi di Audit e assessment del potenziale" del Catalogo dei servizi avanzati e qualificati per le imprese toscane.
CONTRIBUTO: si tratta di contributi concessi in conto capitale per realizzare progetti di investimento, ed erogati, di norma, nella forma di voucher. maggiorazione del 10% per le imprese del Parco agricolo della Piana.
Domande online fino ad esaurimento risorse

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 


Leggi tutto


LIGURIA: da venerdì 13 aprile le domande per le agevolazioni per lo sviluppo di servizi turistici innovativi. Scadenza 14 maggio 2018

LIGURIA SERVIZI TURISTICI INNOVATIVILIGURIA: da venerdì 14 aprile si possono presentare le domande per gli incentivi alle Mpmi, altri soggetti economici e consorzi operanti a favore del settore turistico per lo sviluppo di servizi turistici innovativi, avviso 2017. Domande dal 13 aprile 2018 al 14 maggio 2018. 
Si tratta dell'avviso di finanziamento destinato a singole Mpmi, ad altri soggetti economici (purchè in partnership di progetto) e ai consorzi operanti a favore del settore turistico per la realizzazione di servizi turistici anche innovativi collegati al prodotto.
FINALITA: la misura intende promuovere progetti per iniziative correlate a prodotti turistici e finalizzati alla creazione o al miglioramento di servizi turistici anche innovativi secondo le nuove forme di turismo esperienziale che diano valore aggiunto e risultino inseribili in specifici segmenti di mercato rafforzando l'offerta esistente, proponendo motivazioni di viaggio ed esperienze diversificate nell'ottica di prodotto turistico in un sistema integrato che agevoli il turista nella fruizione della vacanza.
OBIETTIVO: offrire maggior qualità attraverso l'innovazione dell'offerta dei servizi turistici secondo la tematizzazione e gerarchizzazione dei prodotti previsti dal "Piano del Turismo 2020" approvato con la deliberazione del Consiglio regionale della Liguria n.10 del 26 luglio 2017.
RISORSE: la dotazione finanziaria di  500.000 euro assegnata al suddetto avviso (il terzo rivolto a soggetti economici operanti nel settore turistico ligure oltre i due già approvati destinati a imprese di tipo ricettivo), è a valere sulla quota del Fondo Strategico Regionale destinata a strutture ricettive e attività turistiche con dgr n.165 del 3 marzo 2017 "Indirizzi di gestione del Fondo Strategico Regionale ai sensi dell'articolo 4 della lr 34/2016".
FINANZIAMENTO: da un minimo di 10mila euro ad un massimo di 50mila euro, su fondi di rotazione a tasso agevolato con durata fissata in 5 anni.
BENEFICIARI: possono presentare domanda di agevolazione singole micro, piccole e medie imprese o altri soggetti economici (in partnership di progetto con almeno altri due soggetti economici operanti in Liguria: 
PARTENARIATO DI PROGETTO : il partenariato di progetto deve essere dimostrato attraverso la presentazione di lettere su carta intestata degli altri soggetti economici in partnership debitamente sottoscritte dai legali rappresentanti e inviate al soggetto economico richiedente attestanti la partecipazione al progetto. 
Possono rientrare nella partnership del progetto presentato dal soggetto richiedente le reti di imprese già costituite) e consorzi, che abbiano i seguenti requisiti al momento della presentazione della domanda: essere iscritti e attivi presso la competente Camera di Commercio ligure e essere in possesso di lettera di sostegno da parte di una associazione di categoria rappresentata nei consigli delle Camere di Commercio liguri.
DOMANDE: le domande di ammissione ad agevolazione possono essere presentate a decorrere dal giorno 13 aprile 2018 al giorno 14 maggio 2018.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 


Leggi tutto


AL VIA ADRION: il 2° bando europeo per le regioni adriatiche Puglia, Molise, Abruzzo, Marche, Emilia-Romagna, Veneto, Friuli-Venezia Giulia. Scadenza 26 giugno 2018.

ADRION interreg.2014 2020PROGRAMMA ADRION: al via il 2° Bando.
REGIONI ITALIANE INTERESSATE: Puglia, Molise, Abruzzo, Marche, Emilia-Romagna, Veneto, Friuli-Venezia Giulia.
IL BANDO: è focalizzato sull’Asse prioritario 2 “Regione sostenibile” e, in particolare, su temi pre-identificati a livello di programma, anche in linea con alcune priorità definite dalla Strategia per la Macroregione Adriatico Ionica (EUSAIR).
Già in agenda l’evento di lancio della call nel corso di un seminario transnazionale che si terrà a Tirana, in Albania, l’11 aprile 2018. A breve saranno aperte le iscrizioni attraverso registrazione online.
INTERVENTI AMMISSIBILI: ecco gli argomenti su cui si concentra il bando: 
- Specific Objective 2.1: Promuovere la valorizzazione sostenibile e la conservazione di beni naturali e culturali come beni di crescita nell'area Adriatico-Ionica.
- Topic 1: preservare, capitalizzare e innovare il patrimonio culturale e naturale.
- Topic 2: Monitorare, valutare e mitigare la pressione ambientale e sociale per e dal turismo.
- Specific Objective 2.2: Rafforzare la capacità di affrontare transnazionalmente vulnerabilità ambientale, frammentazione e salvaguardia dei servizi ecosistemici nell'area Adriatico-Ionica.
- Topic 1: Attuare attività di ricerca e valutazione per proteggere e gestire paesaggi e habitat terrestri e marittimi, compresa la sensibilizzazione e l'educazione ambientale.
- Topic 2: Gestire e prevenire la diffusione dell'inquinamento. 
- Topic 3: Gestire e prevenire i rischi naturali e causati dall'uomo.
DOMANDE: Scadenza 26 giugno 2018.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 


Leggi tutto

VALLE D'AOSTA: Mutui integrativi alle misure PSR

VALLE DAOSTA MUTUI INTEGRATIVI  AGEVOLATI AI BANDI DEL PSRVALLE D'AOSTA Mutui integrativi alle misure PSR
L’Assessorato Agricoltura e Risorse Naturali della Regione autonoma Valle d’Aosta comunica che sono stati approvati  dalla Giunta regionale i criteri applicativi e le disposizioni per la presentazione delle domande di mutuo a tasso agevolato per gli investimenti nel settore della produzione agricola primaria e della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli.
FINALITA': l’intervento, attuabile in base alla legge regionale 3 agosto 2016, n. 17, si inserisce all’interno delle misure previste per il Pacchetto Agricoltura ad integrazione delle agevolazioni a fondo perduto cofinanziate nell’ambito del PSR 2014/20 sulle specifiche misure:
4.1.1 “Investimenti in aziende agricole”,
4.1.2 “Sostegno agli investimenti nelle aziende agricole – giovani agricoltori”,
4.2 “Trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli” e
7.6 “Investimenti relativi alla manutenzione, al restauro e alla riqualificazione degli alpeggi”.
BENEFICIARI: Possono beneficiare degli aiuti le microimprese, le piccole e le medie imprese (PMI), operanti sul territorio regionale, collocate utilmente nelle graduatorie delle tipologie di
intervento 4.1.1, 4.1.2 e della sottomisura 4.2, nonché i seguenti altri soggetti collocati
sulla graduatoria della sotto misura 7.6: a) i proprietari di immobili destinati ad attività agricola, ancorché non titolari o conduttori di azienda agricola; b) gli enti locali e le loro forme associative.
MASSIMALE: l’importo del mutuo potrà coprire fino al 90% della spesa ammessa.
DOMANDA: in sede di prima applicazione le domande di mutuo integrative, alle istanze inoltrate nei bandi 2017 con finestra già chiusa, possono essere presentate entro il 30 giugno 2018.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 


Leggi tutto

FRIULI VENEZIA GIULIA: Sovvenzioni a fondo perduto per aspiranti imprenditori e nuove imprese per l’anno 2018.

friuli venezia giulia aspiranti  imprenditori e nuove impreseFRIULI VENEZIA GIULIA: Sovvenzioni a fondo perduto per aspiranti imprenditori e nuove imprese per l’anno 2018.
FINALITA': accesso a sovvenzioni a fondo perduto da parte di aspiranti imprenditori e nuove imprese (microimprese, piccole e medie imprese) che abbiano sviluppato un’idea progettuale con la definizione di un business plan al fine di promuovere l’imprenditorialità, in particolare facilitando lo sfruttamento economico di nuove idee e promuovendo la creazione di nuove aziende.
BENEFICIARI: 1) Aspiranti imprenditori; 2) Nuove imprese; 3) Professionisti.
PROGETTI AMMISSIBILI: è ammissibile a finanziamento un’unica idea progettuale per beneficiario. 
TERRITORIALITA': sono ammissibili i progetti realizzati esclusivamente all’interno del territorio della Regione Friuli Venezia Giulia.
CONTRIBUTO: l’importo massimo del contributo a fondo perduto non deve essere superiore a euro 100.000,00 e corrisponde al 60% della spesa ritenuta ammissibile.
DE MINIMIS: i contributi sono concessi in regime di de minimis.
L’importo complessivo degli aiuti “de minimis” concessi ad un’impresa unica, non può superare 200.000,00 euro nell’arco di tre esercizi finanziari.
L’importo complessivo degli aiuti “de minimis” concessi ad un’impresa unica che opera nel settore del trasporto merci su strada per conto terzi, non può superare 100.000,00 euro nell’arco di tre esercizi finanziari.
DOMANDA: Le domande vengono presentate con modalità a sportello con chiusura intermedia.
Lo sportello del primo periodo si chiude il 30 giugno, il secondo il 30 settembre e l’ultimo il 21 dicembre 2018.
La domanda potrà essere presentata dalle ore 10:00 del giorno 19 aprile e fino alle ore 12:00 del giorno 21 dicembre 2018.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 


Leggi tutto

 













-------------------------- -------------------------------------------------------------------------
(TM) ITALIA CONTRIBUTI E' UN MARCHIO DEPOSITATO E PROTETTO
Tutti i diritti sono riservati
Vietato riprodurre, copiare o ripubblicare articoli e contenuti senza autorizzazione 
Per informazioni scrivete a: info@italiacontributi.it
__________________________________________________________________________________________


Non hai chiesto tu l'iscrizione o non sei interessato a questa newsletter?
Cancellati
Se la cancellazione automatica non dovesse funzionare, invia un'email con oggetto "CANCELLA" direttamente  info@italiacontributi.it

martedì 17 aprile 2018

Nuove Zone franche urbane: individuati i perimetri delle nuove ZFU di Pescara Matera Velletri Sora Ventimiglia Campobasso Cagliari Iglesias Quartu Sant'Elena Massa-Carrara. Domande dal 4 al 23 maggio 2018.

 

Informazioni

Appuntamenti

 

 

Sardegna ContributiTUTTI I CONTRIBUTI E LE AGEVOLAZIONI FINANZIARIE PER LE IMPRESE IN SARDEGNA

 

Spett. Andsoforever Droponsardegna, 

Vi inviamo le ultime novità in materia di agevolazioni finanziarie per le imprese.

PULSANTE.CHIEDI.INFO.TESTO.ARANCIONE

 

 

 

Nuove Zone franche urbane: individuati i perimetri delle nuove ZFU di Pescara Matera Velletri Sora Ventimiglia Campobasso Cagliari Iglesias Quartu Sant’Elena Massa-Carrara. Domande dal 4 al 23 maggio 2018.

MISE NUOVE ZFU ZONA FRANCA URBANA 2018

NUOVE ZONE FRANCHE URBANE: individuati i perimetri delle nuove ZFU di Pescara, Matera, Velletri, Sora, Ventimiglia, Campobasso, Cagliari, Iglesias, Quartu Sant’Elena, Massa-Carrara.
IL PERIMETRO DELLE ZFU: è delimitato dalle sezioni censuarie Istat 2001 (leggi tutto).
BENEFICIARI: possono beneficiare delle agevolazioni fiscali e contributive le piccole e microimprese ed i professionisti ubicati nelle ZFU ed in possesso di tutti i requisiti indicati dalla circolare.
AGEVOLAZIONI CONCEDIBILI: le agevolazioni concedibili sono rappresentate dalle seguenti esenzioni fiscali e contributive:
a) esenzione dalle imposte sui redditi;
b) esenzione dall’imposta regionale sulle attività produttive;
c) esenzione dall’imposta municipale propria;
d) esonero dal versamento dei contributi sulle retribuzioni da lavoro dipendente.
AGEVOLAZIONI: le agevolazioni sono concesse ai sensi e alle condizioni del regolamento de minimis.
Ciascun soggetto ammesso alle agevolazioni può, pertanto, beneficiare delle agevolazioni fino al limite massimo di 200.000,00 euro, ovvero di 100.000,00 euro nel caso di imprese attive nel settore del trasporto su strada per conto terzi.
RISORSE DISPONIBILI: 29,4 milioni di euro.
DOMANDE dal 4 al 23 maggio 2018.

PULSANTE.CHIEDI.INFORMAZIONIPULSANTE.CHIEDI.APPUNTAMENTO 2


Leggi tutto

Al via le agevolazioni per nuove Zone franche urbane: Pescara Matera Velletri Sora Ventimiglia Campobasso Cagliari Iglesias Quartu Sant’Elena Massa-Carrara. Domande dal 4 al 23 maggio 2018.

MISE NUOVE ZFU ZONA FRANCA URBANA 2018MINISTERO PER LO SVILUPPO ECONOMICO: al via le agevolazioni per nuove Zone franche urbane
Si tratta della pubblicazione della circolare 9 aprile 2018, n. 172230, con cui viene dato il via alle agevolazioni in favore di piccole/micro imprese e di professionisti localizzati nelle ZFU di: Pescara,  Matera, Velletri, Sora, Ventimiglia, Campobasso, Cagliari, Iglesias, Quartu Sant’Elena, Massa-Carrara.
BENEFICIARI: possono beneficiare delle agevolazioni fiscali e contributive le piccole e microimprese ed i professionisti ubicati nelle ZFU ed in possesso di tutti i requisiti indicati dalla circolare.
AGEVOLAZIONI CONCEDIBILI: le agevolazioni concedibili sono rappresentate dalle seguenti esenzioni fiscali e contributive:
a) esenzione dalle imposte sui redditi;
b) esenzione dall’imposta regionale sulle attività produttive;
c) esenzione dall’imposta municipale propria;
d) esonero dal versamento dei contributi sulle retribuzioni da lavoro dipendente.
AGEVOLAZIONI: le agevolazioni sono concesse ai sensi e alle condizioni del regolamento de minimis.
Ciascun soggetto ammesso alle agevolazioni può, pertanto, beneficiare delle agevolazioni fino al limite massimo di 200.000,00 euro, ovvero di 100.000,00 euro nel caso di imprese attive nel settore del trasporto su strada per conto terzi.
RISORSE DISPONIBILI: 29,4 milioni di euro.
DOMANDE dal 4 al 23 maggio 2018.

PULSANTE.CHIEDI.INFORMAZIONIPULSANTE.CHIEDI.APPUNTAMENTO 2


Leggi tutto

PRESTITO PER SCORTE E CAPITALE CIRCOLANTE

PRESTITO SCORTE E CIRCOLANTE 250X250PRESTITO PER SCORTE E CAPITALE CIRCOLANTE: 
si tratta di un finanziamento per le imprese a tasso fisso o variabile destinato a finanziare l’approvvigionamento di scorte di materie prime e di prodotti finiti o a reintegrare il capitale circolante.
Il finanziamento, nelle Regioni in cui è possibile, può essere integrato dagli interventi agevolativi previsti dalla Legge 949/52, oppure dale garanzia di cui alla Legge 662 o in alternativa con garanzia confidi.
BENEFICIARI: ditte individuali, Società di persone e Società d capitali anche neo costituite.
FINALITA': il prestito “Scorte” finanzia la costituzione di scorte, materie prime e semilavorati oppure la formazione di piccole quantità di scorte e il reintegro del capitale circolante.
IMPORTO FINANZIABILE: i
l finanziamento prevede: un importo minimo di 10.000 euro fino ad un importo massimo pari a 1.000.000 euro.
DURATA: è prevista una durata di 2, 3, 4, 5 anni + periodo di preammortamento. 
E' possibile estendere la durata di 10 anni, in presenza di garanzia reale.
TASSO: fisso in funzione dell’IRS (parametrato alla durata del finanziamento), variabile in funzione dell’Euribor (parametrato alla periodicità di rata).
PREAMMORTAMENTO: a rata costante solo interessi in funzione della periodicità.
MODALITA' DI EROGAZIONE: Il finanziamento è erogato in unica soluzione con accredito in c/c.
MODALITA' DI RIMBORSO: il rimborso si basa su modello rateale con addebito in c/c.
PERIODICITA' RATA: la rata può essere rimborsata con modalità diverse in base alle esigenze finanziarie del cliente, ossia mensile, trimestrale o semestrale.
GARANZIE: il finanziamento può essere garantito da ipoteca, pegno, privilegio, fidejussione e garanzia confidi.
DOMANDE: Procedura a sportello.

PULSANTE.CHIEDI.INFORMAZIONIPULSANTE.CHIEDI.APPUNTAMENTO 2


Leggi tutto

SARDEGNA, contributi alle imprese turistiche per l'allungamento della stagione turistica. Scadenza 8 maggio 2018.

SARDEGNA.PIU.TURISMO.PIU.LAVORO 2018SARDEGNA, “PIÙ TURISMO PIÙ LAVORO 2018": contributi alle imprese turistiche per l'allungamento della stagione turistica.
INTERVENTI AMMESSI: l'aiuto riguarderà le “Imprese del Turismo” che impiegheranno lavoratori oltre il periodo canonico dei quattro mesi di alta stagione (giugno, luglio, agosto e settembre).
CONTRIBUTO: la sovvenzione consiste in un contributo concesso dalla Regione alle imprese che assumano lavoratori con contratti a tempo determinato ed a tempo indeterminato che comprendono uno o più mesi di bassa stagione; la sovvenzione verrà concessa inoltre alle imprese che dimostrino di aver trasformato i contratti da tempo determinato a tempo indeterminato al momento dell’invio della nota di adesione e comunque entro, e non oltre, il 31 dicembre 2018.
Il contributo concesso sarà diversificato in base al tipo di contratto che le imprese andranno ad attivare (leggi tutto per le varie tipologie).
MASSIMALE: l’aiuto concesso dalla Regione non potrà superare i 40.000 euro e le 50 unità di lavoratori, per ogni singola impresa e sarà erogato previa dimostrazione del possesso dei requisiti prescritti e previa presentazione della domanda e dei relativi allegati. 
DOMANDE dal 26/03/2018 fino al 08/05/2018

PULSANTE.CHIEDI.INFORMAZIONIPULSANTE.CHIEDI.APPUNTAMENTO 2


Leggi tutto

 

 NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO SLIDER

 

 

PULSANTE FINANZIAMENTO LIQUIDITA

 

 


 PULSANTE.CHIEDI.INFO.TESTO.ARANCIONE

 

 

CHIEDI.APPUNTAMENTO
 
 
 

 
VI INTERESSANO I CONTRIBUTI PER ALTRE REGIONI?
 
 
 
 
 
 
ITALIA CONTRIBUTI HEADER960.LOGO.500


(TM) ITALIA CONTRIBUTI E' UN MARCHIO DEPOSITATO E PROTETTO
Tutti i diritti sono riservati
Vietato riprodurre, copiare o ripubblicare articoli e contenuti senza autorizzazione


 
 
 
 
 
 
 
Non hai chiesto tu l'iscrizione o non sei interessato a questa newsletter?
Cancella la tua iscrizione
 
Se la cancellazione automatica non dovesse funzionare, invia un'email con oggetto "CANCELLA" direttamente a: info@sardegnacontributi.it

Questa è un'email automatica, si prega di non rispondere.
Per informazioni scrivete a: info@sardegnacontributi.it
-------------------------------------------------------------------------------------------
© Copyright - SARDEGNA CONTRIBUTI Soc. Coop. -Tutti i diritti sono riservati

Vietato riprodurre, copiare o ripubblicare articoli e contenuti senza autorizzazione..