Inizio prima di iniziare

Con tutto questo inseguo un'idea...
L'idea e' di fare un viaggio, come quelli che si facevano prima, lenti lenti, in cui si poteva osservare tutto e godere di tutto.
Questo viaggio lo faro' col mio longskate, seguendo le strade costiere della sardegna fermandomi per surfare ogni volta che ci sono onde.
Dove voglio arrivare? non lo so, andro' avanti per 20/25 giorni a partire dai primi giorni di agosto e non mi metto una meta', perche' porterebbe alla fretta e denaturerebbe il tutto.
La partenza e' da Villacidro (CA) e mi (ci?) seguira' uno o due furgoni di supporto.
Mi piacerebbe che chiunque voglia condividere questa esperienza con me non esitasse a contattarmi...
Mi piacerebbe che fossimo in tanti a skateare per quelle strade per poi buttarci in acqua e bere una birra la sera, poter godere del vento,del mare e delle immagini con cui la Sardegna riesce sempre a stupirmi.
Ogni giorno del mio viaggio aggiornero' questo blog ed indichero' la mia posizione in modo tale che chiunque si voglia unire al viaggio anche per soli pochi km lo possa fare, e sara' il benvenuto!
Per qualsiasi cosa (info, supporto ed insulti) contattatemi all'indirizzo info@alessandromurgia.it
Grazie

mercoledì 27 marzo 2019

SARDEGNA: agevolazioni alle imprese per sostegno all'avvio e rafforzamento di attività imprenditoriali che producono effetti socialmente desiderabili e beni pubblici non prodotti dal mercato.

 

Informazioni

Appuntamenti

 

 

Sardegna ContributiTUTTI I CONTRIBUTI E LE AGEVOLAZIONI FINANZIARIE PER LE IMPRESE IN SARDEGNA

 

Spett. Andsoforever Droponsardegna, 

Vi inviamo le ultime novità in materia di agevolazioni finanziarie per le imprese in Sardegna:

SARDEGNA: agevolazioni alle imprese per sostegno all’avvio e rafforzamento di attività imprenditoriali che producono effetti socialmente desiderabili e beni pubblici non prodotti dal mercato.

SARDEGNA FONDO SOCIAL IMPACT INVESTING

SARDEGNA: FONDO SOCIAL IMPACT INVESTING (SII), costituito dalla Regione Sardegna è uno strumento finanziario innovativo, basato sulla effettiva realizzazione di impatti sociali positivi.
FINALITA':promozione di una nuova strategia di politiche attive del lavoro attraverso l’erogazione di strumenti finanziari innovativi volti, prioritariamente, al re-inserimento lavorativo dei lavoratori espulsi dal mercato del lavoro e che abbiano ricadute di impatto occupazionale e/o ambientale e sociale misurabili.
BENEFICIARI: i soggetti ammissibili al sostegno del Fondo saranno, principalmente, le imprese, le associazioni e le cooperative sociali che implementano servizi e programmi sociali di interesse per la comunità.
SPESE AMMISSIBILI: investimenti produttivi; ricerca; formazione; servizi di consulenza;  spese per il personale; spese generali.
AMBITI D’INTERVENTO PRIORITARI: lintegrazione e l’inclusione di lavoratori espulsi da comparti produttivi o potenzialmente destinati ad esserlo, da considerarsi come misura preventiva della povertà; gli interventi di politica attiva destinati a giovani tra 15 e i 20 anni, che presentino difficoltà ad inserirsi nel mondo del lavoro e che siano a rischio di esclusione sociale, attraverso la realizzazione di iniziative di formazione e inserimento nel mondo professionale, nonché tramite interventi di riqualificazione urbana. Tali interventi sono rivolti in particolare a giovani; l’inclusione attiva di detenuti ed ex detenuti, al fine di scongiurare il rischio di recidiva, attraverso la realizzazione di attività di orientamento, formazione, riqualificazione e accompagnamento delle famiglie, al fine di rafforzare le competenze di tali soggetti, migliorarne il profilo di occupabilità e garantirne l’integrazione nel contesto sociale di riferimento.
AGEVOLAZIONI: erogazione di contributi rimborsabili concessi nella forma tecnica del prestito e del prestito partecipativo. 
FINANZIAMENTO REGIME DI AIUTO DE MINIMIS: importo massimo del finanziamento = 100% del piano degli investimenti.
FINANZIAMENTO REGIME DI AIUTO REGOLAMENTO (UE) N. 651/2014: importo massimo del finanziamento = 80% del piano degli investimenti.
CARATTERISTICHE PRESTITO: importo minimo: Euro 200.000,00; importo massimo: Euro 2 Mln; durata massima 10 anni, di cui 12 mesi di preammortamento; Tassoe pari allo 0%.
CARATTERISTICHE PRESTITO PARTECIPATIVO: importo minimo: Euro 50.000,00; importo massimo: Euro 1 Mln; durata massima 10 anni, di cui 12 mesi di preammortamento; tasso di interesse pari allo 0%.
PREMIO EX POST: in relazione al grado di raggiungimento dei risultati, in funzione di prefissati livelli di raggiungimento degli obiettivi di impatto, fino ad oltre il 90%.
DOMANDEScadenza: 31/12/2019

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

Leggi tutto

SARDEGNA: rettificato il bando Monte Acuto-Riviera di Gallura per le imprese operative nei settori dei servizi al turismo, della ricettività e delle produzioni tipiche. Agevolati i piani fino a € 150.000. Scadenza 30 giugno 2019.

SARDEGNA BANDO TERRITORIALE MONTE  ACUTO RIVIERA DI GALLURASARDEGNA: Bando Monte Acuto-Riviera di Gallura per le imprese operative nei settori dei servizi al turismo, della ricettività e delle produzioni tipiche. Agevolazioni per piani fino a € 150.000.FINALITA': sostegno ai Piani di creazione e sviluppo d'impresa costituiti da una o più delle seguenti tipologie di spesa: Investimenti produttivi; Servizi; Formazione; Capitale circolante.
BENEFICIARI: Micro, Piccole o Medie imprese (MPMI) operative che intendano realizzare un piano per lo sviluppo aziendale localizzato nei seguenti comuni: Alà dei Sardi, Berchidda, Buddusò, Monti, Oschiri, Padru, Budoni, Golfo Aranci, Loiri Porto San Paolo, San Teodoro.
FINALITA': sostegno ai Piani di creazione e sviluppo d'impresa costituiti da una o più delle seguenti tipologie di spesa: Investimenti produttivi; Servizi; Formazione; Capitale circolante.
PROGETTI FINANZIABILI: piano di sviluppo d'impresa organico e funzionale, finalizzato allo sviluppo o al riposizionamento competitivo e adattamento al mercato che privilegi l’introduzione di soluzioni innovative sotto il profilo organizzativo, produttivo o commerciale. 
PIANI AMMESSI:piani relativi ai settori produttivi indicati nelle seguenti sezioni o divisioni individuate sulla base della classificazione economica ATECO 2007, orientati a favorire il rilancio e lo sviluppo del territorio sulla base del Progetto di Sviluppo “Monte Acuto-Riviera di Gallura, territori di eccellenza della Sardegna”.
VALORE DEL PIANO: il valore del piano oggetto di aiuto è compreso tra 15.000 e 150.000 € di costi e spese ammissibili, al netto di IVA.
AGEVOLAZIONE CONCESSA: per la realizzazione del Piano sono previsti: 
CONTRIBUTO: in misura variabile in base alla dimensione dell’impresa beneficiaria e dei Regolamenti comunitari applicati.
FINANZIAMENTO nelle seguenti modalità: 
FINANZIAMENTO PUBBLICO DIRETTO, a condizioni di mercato, fino al 50% del valore del piano per la creazione di impresa o sviluppo aziendale con il Fondo Competitività;
FINANZIAMENTO FINO AL 100% del piano presentato sulla base dell’Accordo di collaborazione tra la Regione Autonoma della Sardegna e la Commissione regionale ABI della Sardegna.
DOMANDE: le domande possono essere presentate dal 28.03.2019 e fino al 30.06.19

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

Leggi tutto

SARDEGNA, integrato il bando territoriale Ottana: contributi alle imprese per la competitività fino al 70% per progetti di investimento da 15.000 a 500.000 €. Finanziamento massimo fino al 100% del piano presentato. Domande dal 15 marzo al 30 giugno 2019.

sardegna  bando territoriale ottanaSARDEGNA BANDO TERRITORIALE OTTANA: contributi alle imprese per la competitività.it
FINALITA' Aumento della competitività delle micro, piccole e medie imprese (MPMI) dell’area di Ottana attraverso il sostegno agli investimenti materiali e immateriali.
OGGETTO: sostegno ai Piani di creazione e sviluppo d'impresa costituiti da una o più delle seguenti tipologie di spesa: Investimenti produttivi; Servizi; Formazione; Spese gestione; Capitale circolante.
AGEVOLAZIONE: Il sostegno è garantito attraverso il contributo a fondo perduto. A determinate condizioni, al contributo può essere associato un finanziamento pubblico a condizioni di mercato.
BENEFICIARI: Imprese micro, piccole e medie, già operative e nuove imprese.
NUOVE IMPRESE: valore del piano da 15.000 e 500.000 euro (NI).
IMPRESE ESISTENTI: valore del piano da 15.000 e 150.000 euro (T1).
IMPRESE ESISTENTI: valore del piano da 150.000 a 500.000 euro (T2).
CONTRIBUTIO A FONDO PERDUTO: Tra il 10 ed il 70% in base ai Regolamenti comunitari e calcolata su costi ammissibili individuati (per T1 e T2) o su voci del piano (per NI).
FINANZIAMENTO: finanziamento pubblico diretto, a condizioni di mercato, fino al 50% del valore del piano per la creazione di impresa o sviluppo aziendale con il Fondo Competitività.
FINANZIAMENTO MASSIMO: fino al 100% del piano presentato.Fonte: www.italiacontributi.it
DOMANDE: Scadenza 30 giugno 2019.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

Leggi tutto

SARDEGNA: bando Anglona-Coros aiuti alle imprese per aumentare la competitività. Scadenza 30 giugno 2019

SARDEGNA BANDO TERRITORIALE ANGLONA COROS COMPETITIVITA PER LE IMPRESE T1SARDEGNA, BANDO ANGLONA-COROS: aiuti alle imprese per aumentare la competitività.
FINALITA':favorire l’aumento della competitività delle micro, piccole e medie imprese (MPMI) dell’Anglona-Bassa Valle del Coghinas e del Coros.
investimenti agevolati: investimenti materiali e immateriali nei settori dei servizi al turismo e ricettività e delle produzioni tipiche.
BENEFICIARI: Micro, Piccole o Medie imprese (MPMI), operative che intendano realizzare un piano per lo sviluppo aziendale sul territorio facente parte dell’Anglona - Coros.
SPESE AMMESSE: piani di creazione e sviluppo d'impresa costituiti da una o più delle seguenti tipologie di spesa: investimenti produttivi; servizi; formazione; capitale circolante.
LOCALIZZAZIONE: unità produttive localizzate nei comuni di Bulzi, Chiaramonti, Erula, Laerru, Martis, Nulvi, Osilo, Perfugas, Santa Maria Coghinas, Sedini, Tergu, Cargeghe, Codrongianos, Florinas, Ittiri, Muros, Olmedo, Ossi, Ploaghe, Putifigari, Tissi, Uri, Usini.
VALORE DEL PIANO: l’importo delle spese e dei costi ammissibili del piano è compreso tra 15.000 e 150.000 euro.
COPERTURA FINANZIARIA: il piano deve essere coperto per almeno il 25% con mezzi propri e/o finanziamenti di terzi.
CONTRIBUTO: Sul valore del piano è riconosciuta una sovvenzione a fondo perduto del 45% per le micro e piccole imprese e fino al 40% per le medie imprese. Servizi di consulenza 50% ESL. Formazione (F) 60% ESL Medie Imprese; 70% ESL Micro e piccole Imprese.
FINANZIAMENTO: finanziamento pubblico diretto, a condizioni di mercato, fino al 50% del valore del piano per la creazione di impresa o sviluppo aziendale con il Fondo Competitività; Finanziamento fino al 100% del piano presentato sulla base dell’Accordo di collaborazione tra la Regione Autonoma della Sardegna e la Commissione regionale ABI della Sardegna.
DOMANDE: scadenza 30 giugno 2019

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

Leggi tutto

Italia-Francia Marittimo, Toscana, Liguria e Sardegna: IV Avviso per la presentazione di candidature di progetti semplici e strategici integrati tematici per gli Assi prioritari 1 e 3,Scadenza 11 giugno 2019.

italia francia marittimo interreg 2019

PROGRAMMA ITALIA- FRANCIA MARITTIMO 2014-2020:
IL TESTO DEL IV AVVISO, approvato dal Decreto n. 2874 del 28/02/2019, è stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana in data 13/03/2019 (Supp. n. 34 alla parte III).
I DOSSIER DI CANDIDATURA: possono essere inseriti esclusivamente sulla piattaforma on line Marittimo plus (sezione eMS) a partire dal giorno successivo a quello della pubblicazione del presente Avviso sul BURT della Regione Toscana e fino alle ore 18:00:00 del novantesimo giorno, 11 Giugno 2019.
AREA ELEGGIBILE DI PROGRAMMA: coinvolgendo ora 6.5 milioni di abitanti, il Programma prosegue nel 2014-2020 il suo impegno a supporto del rafforzamento della cooperazione tra i territori di 2 Stati Membri (Francia e Italia): la Corsica (Haute-Corse e Corse du Sud), la Sardegna (province di Sassari, Nuoro, Cagliari, Oristano, Olbia-Tempio, Ogliastra. Medio-Campidano, Carnomia-Iglesias), la Liguria (province di Imperia, Savona, Genova, La Spezia) e le 5 province della costa Toscana (Massa-Carrara, Lucca, Pisa, Livorno, Grosseto), alle quali si sono aggiunti i dipartimenti francesi delle Alpi-Marittime e del Var, situati nella Regione Provence-Alpes-Côte d'Azur (PACA).
CONTRIBUTO: per i partner italiani e francesi privati il contributo FESR è pari all'85%, mentre la Contropartita Nazionale (CN)  del 15% viene assicurata dal partner stesso o garantita da altro ente pubblico. 
Nel caso in cui le attività proposte siano rilevanti ai fini della disciplina  di aiuti di Stato, il contributo massimo concesso sarà calcolato applicando il regime di de minimis o il regime in esenzione.
DOMANDE: scadenza 11 giugno 2019

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

Leggi tutto

SARDEGNA NUOVE IMPRESE: bando Anglona-Coros aiuti alle imprese in fase di avviamento e start up. Scadenza 30 giugno 2019

SARDEGNA BANDO TERRITORIALE ANGLONA COROS COMPETITIVITA PER LE IMPRESE NISARDEGNA: BANDO ANGLONA-COROS NI
Aiuti alle imprese in fase di avviamento e start up. 
FINALITA':favorire l’aumento della competitività delle micro, piccole e medie imprese (MPMI) dell’Anglona-Bassa Valle del Coghinas e del Coros.
INVESTIMENTI AGEVOLATI: investimenti materiali e immateriali nei settori dei servizi al turismo e ricettività e delle produzioni tipiche.
BENEFICIARI: Le imprese devono essere Micro o Piccole imprese (MPI). 
NUOVE IMPRESE: possono presentare la domanda le nuove imprese cosi come di seguito definite: le persone fisiche che intendono avviare una ditta individuale; le società e le ditte individuali già costituite da meno di cinque anni inattive o operative con ricavi da vendite o prestazioni di servizi non antecedenti all’esercizio finanziario 2017.
SPESE AMMESSE: piani di creazione e sviluppo d'impresa costituiti da una o più delle seguenti tipologie di spesa: investimenti produttivi; servizi; formazione; capitale circolante.
LOCALIZZAZIONE: unità produttive localizzate nei comuni di Bulzi, Chiaramonti, Erula, Laerru, Martis, Nulvi, Osilo, Perfugas, Santa Maria Coghinas, Sedini, Tergu, Cargeghe, Codrongianos, Florinas, Ittiri, Muros, Olmedo, Ossi, Ploaghe, Putifigari, Tissi, Uri, Usini.
VALORE DEL PIANO: l’importo delle spese e dei costi ammissibili del piano è compreso tra 15.000 e 150.000 euro.
COPERTURA FINANZIARIA: il piano deve essere coperto per almeno il 25% con mezzi propri e/o finanziamenti di terzi.
CONTRIBUTO: Sul valore del piano è riconosciuta una sovvenzione a fondo perduto del 50%.
FINANZIAMENTO: finanziamento pubblico diretto, a condizioni di mercato, fino al 50% del valore del piano per la creazione di impresa o sviluppo aziendale con il Fondo Competitività; Finanziamento fino al 100% del piano presentato sulla base dell’Accordo di collaborazione tra la Regione Autonoma della Sardegna e la Commissione regionale ABI della Sardegna.
DOMANDE: scadenza 30 giugno 2019

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

Leggi tutto

ARGEA SARDEGNA: aiuti diretti alle micro, piccole e medie imprese per la promozione dei prodotti agricoli e alimentari. Scadenza 31 ottobre 2019.

argea  sardegnaARGEA SARDEGNA: aiuti diretti alle micro, piccole e medie imprese per la promozione dei prodotti agricoli e alimentari.
FINALITÀ: concessione di agevolazioni alle micro, piccole e medie imprese attive nella produzione agricola e alimentare per la partecipazione diretta alle manifestazioni fieristiche del settore per la promozione dei prodotti agro alimentari, svolte sia nel mercato interno dell'Unione Europea che nei Paesi terzi, maggiormente rappresentative.
BENEFICIARI: a) Per quanto concerne i prodotti agricoli, sono beneficiarie della presente misura le microimprese, piccole e medie imprese (PMI) attive nel settore della produzione primaria di prodotti agricoli, della trasformazione e della commercializzazione dei prodotti agricoli; b) Per quanto concerne i prodotti alimentari, sono beneficiarie della presente misura le PMI di trasformazione e commercializzazione dei prodotti alimentari.
ATTIVITA' AMMESSE: la partecipazione alle fiere di settore, svolte sia nel mercato interno dell'Unione Europea che nei Paesi terzi, maggiormente rappresentative per il settore agroalimentare.
CONTRIBUTO: l’intensità dell’aiuto copre il 100% dei costi ammissibili.
MASSIMALE :il massimale di aiuto per progetto è pari a euro 25.000. In caso di partecipazione dei beneficiari in forma associata il massimale è di euro 50.000.
DOMANDA: scadenza: 31 ottobre 2019.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

Leggi tutto

SVILUPPO DELLE IMPRESE AGROINDUSTRIALI: contributo a fondo perduto del 50% per investimenti minimi di 3 milioni.

CONTRATTO DI SVILUPPO  AGROINDUSTRIALE 250

CONTRATTO DI SVILUPPO DELLE IMPRESE AGROINDUSTRIALI
Si tratta del principale strumento agevolativo dedicato al sostegno di investimenti produttivi strategici ed innovativi di grandi dimensioni.
IL CONTRATO DI SVILUPPO: è composto da uno o più progetti di investimento e da eventuali progetti di ricerca, sviluppo e innovazione, connessi e funzionali tra loro.
FINALITA': realizzazione di programmi di sviluppo riguardanti l’attività di trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli
LOCALIZZAZIONE: tutto il territorio nazionale.
INVESTIMENTO MINIMO DELLE IMPRESE ADERENTI: settore trasformazione prodotti agricoli: 1,5 milioni.
INVESTIMENTO MINIMO DEL PROMOTORE: settore trasformazione prodotti agricoli: 3 milioni.
INVESTIMENTO MINIMO DELL' INTERO PROGETTO: 7,5 milioni per il settore agroalimentare.
BENEFICIARI: tutte le imprese, italiane ed estere.
CONTRATTO DI RETE: il contratto di sviluppo potrà inoltre essere realizzato da più soggetti in forma congiunta tramite lo strumento del contratto di rete.
CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO E FINANZIAMENTI AGEVOLATI: 
le agevolazioni sono concesse nelle seguenti forme, anche in combinazione tra loro: 
-finanziamento agevolato, nei limiti del 75% delle spese ammissibili; 
- contributo in conto interessi; 
- contributo in conto impianti; 
-contributo diretto alla spesa;
PARTECIPAZIONE AL CAPITALE DI RISCHIO: con decreto del mise sono state inoltre ampliate le modalità di intervento in favore delle imprese, prevedendo la possibilità per Invitalia, di integrare le agevolazioni in forma di contributo o di finanziamento intervenendo per integrare il capitale di rischio del soggetto proponente.
DOMANDE: Misura operativa. Domande a sportello.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

Leggi tutto

CONTRATTO DI SVILUPPO DELLE IMPRESE TURISTICHE: contributi per progetti di investimento di rilevanti dimensioni. Domande a sportello.

CONTRATTI DI SVILUPPO TURISTICOCONTRATTO DI SVILUPPO DELLE IMPRESE TURISTICHE: ampliate le modalità di intervento per i contributi e finanziamenti agevolati ai progetti di investimento di rilevanti dimensioni nel settore turistico.
Il Contratto di sviluppo è il principale strumento agevolativo dedicato al sostegno di investimenti produttivi strategici ed innovativi di grandi dimensioni.
IL PROGRAMMA DI SVILUPPO di tipo turistico è composto da uno o più progetti di investimento e da eventuali progetti di ricerca, sviluppo e innovazione, connessi e funzionali tra loro e può prevedere anche la realizzazione di infrastrutture di pubblico interesse.
FINALITA':Il contratto di sviluppo di attività turistiche può comprendere, per un importo non superiore al 20% degli investimenti da realizzare, anche programmi destinati allo sviluppo delle attività commerciali.
CONTRATTO DI RETE: i programmi di sviluppo possono essere realizzati da una o più imprese, italiane o estere, anche mediante il ricorso al contratto di rete.
LOCALIZZAZIONE: tutto il territorio nazionale.
- INVESTIMENTO MINIMO DELLE IMPRESE ADERENTI: 1,5 milioni; 
- INVESTIMENTO MINIMO DEL PROMOTORE: 5 milioni;
- INVESTIMENTO MINIMO DELL' INTERO PROGETTO: 20 milioni.
BENEFICIARI: tutte le imprese, italiane ed estere.
CONTRATTO DI RETE: il contratto di sviluppo potrà inoltre essere realizzato da più soggetti in forma congiunta tramite lo strumento del contratto di rete.
CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO E FINANZIAMENTI AGEVOLATI: le agevolazioni sono concesse nelle seguenti forme, anche in combinazione tra loro: 
- finanziamento agevolato, nei limiti del 75% delle spese ammissibili; 
- contributo in conto interessi; 
- contributo in conto impianti; 
-contributo diretto alla spesa;
EVENTUALE PARTECIPAZIONE AL CAPITALE DI RISCHIO: con decreto del mise sono state inoltre ampliate le modalità di intervento in favore delle imprese, prevedendo la possibilità per Invitalia, di integrare le agevolazioni in forma di contributo o di finanziamento intervenendo per integrare il capitale di rischio del soggetto proponente.
DOMANDE: Misura operativa. Domande a sportello.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

 


Leggi tutto

IMPRESE SOCIALI: finanziamenti agevolatI fino a 10 milioni per le nuove imprese e cooperative sociali. Domande a sportello.

MISE IMPRESE SOCIALI 250 SABATINI 150NUOVE IMPRESE SOCIALI: finanziamento agevolato per le nuove imprese sociali, cooperative e onlus..
FINALITA': agevolaRE le nuove imprese sociali che perseguono finalità di utilità sociale e di interesse generale.
OBIETTIVO: avorire la nascita o la crescita di imprese sociali, cooperative sociali (e relativi consorzi) e società cooperative aventi qualifica di onlus.
BENEFICIARI: 1) imprese sociali costituite in forma di società; 2) cooperative sociali e relativi consorzi che  hanno acquisito di diritto la qualifica di imprese sociali; 3) società cooperative aventi qualifica di Onlus.
AGEVOLAZIONE: L’agevolazione consiste in un finanziamento agevolato per la realizzazione di programmi di investimento finalizzati alla creazione o allo sviluppo di imprese operanti nell’ambito dell’economia sociale, in qualunque settore e su tutto il territorio nazionale.
CONTRIBUTO: per i programmi che prevedono investimenti non superiori a 3 milioni di euro e che rientrano nel campo di applicazione del regolamento (UE) n. 1407/2013, al finanziamento agevolato può essere aggiunto un contributo non rimborsabile, nel limite massimo del 5% delle spese ammissibili complessive.
SPESE MASSIME E MINIME AMMISSIBILI: i programmi di investimento devono presentare spese ammissibili, al netto IVA, non inferiori a 200.000,00 euro e non superiori a 10.000.000,00 di euro.
FINANZIAMENTO AGEVOLATO: al tasso agevolato di 0,5%, ha una durata non superiore a 15 anni, comprensiva di un periodo di preammortamento massimo di 4 anni.
FINANZIAMENTO BANCARIO: al finanziamento agevolato deve essere associato un finanziamento bancario, a tasso di mercato e di pari durata, erogato dalla banca finanziatrice individuata dall’impresa nell’ambito dell’elenco delle banche che hanno aderito alla Convenzione Ministero-ABI- CDP.
UNICO CONTRATTO DI FINANZIAMENTO: il finanziamento agevolato e il finanziamento bancario saranno regolati in modo unitario da un unico contratto di finanziamento gestito dalla banca finanziatrice, per una copertura delle spese ammissibili pari all’80%, di cui la quota di finanziamento bancario sarà pari al 30% e la quota di finanziamento agevolato sarà pari al 70%.
RISORSE FINANZIARIE DISPONIBILI: la misura è dotata di 223 milioni di euro, di cui 200 milioni di euro per la concessione dei finanziamenti agevolati e 23 milioni di euro per la concessione dei contributi in conto capitale.
DOMANDA: procedura aperta, domande a sportello.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

Leggi tutto

SABATINI: agevolazioni per acquisto macchinari, impianti, attrezzature, beni strumentali, arredi e tecnologie digitali, a giugno ancora disponibili 212 milioni

NUOVA SABATINI 2017 2018FINANZIAMENTO SU ANTICIPO FATTURE  48 ore.150NUOVA SABATINI: a giugno ancora disponibili 212 milioni milioni per le imprese, in tutta Italia.
OBIETTIVO: finanziamenti a tasso zero per investimenti in macchinari, impianti, attrezzature, beni strumentali, arredi e tecnologie digitali.
FINALITA': migliorare l’accesso al credito per investimenti produttivi delle piccole e medie imprese.
CONTRIBUTI: La Nuova Sabatini concede contributi dal Ministero dello sviluppo economico a fronte di finanziamenti bancari quinquennali per l’acquisto di macchinari, impianti e attrezzature, hardware, software ed in tecnologie digitali.
BENEFICIARI: La misura è rivolta alle micro, piccole e medie imprese operanti in tutti i settori, inclusi agricoltura e pesca, e prevede l’accesso ai finanziamenti e ai contributi a tasso agevolato per gli investimenti (anche mediante operazioni di leasing finanziario) in macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, nonché per gli investimenti in hardware, software ed in tecnologie digitali.
FINANZIAMENTI AGEVOLATI: Finanziamenti di importo non superiore a 2 milioni di euro a fronte degli investimenti sopra descritti, anche frazionato in più iniziative di acquisto.
MASSIAMALE: i finanziamenti coprono il 100% dei costi ammissibili ed hanno una durata massima di cinque anni dalla stipula del contratto.
Sono ammessi alle agevolazioni gli investimenti avviati successivamente alla data della domanda di accesso ai benefici e conclusi entro dodici mesi dalla data di stipula del contratto di finanziamento. 
DOMANDE: misura aperta. Procedura a sportello.

PULSANTE.CHIEDI.INFORMAZIONIPULSANTE.CHIEDI.APPUNTAMENTO 2


Leggi tutto

ITALIA CONTRIBUTI SLIDER PRE FATTIBILITA  GRATUITA 800

  

 

 RESTO AL SUD INVITALIA MISE  SLIDER 800

 

 

 

SABATINI PER ACQUISTO  ATTREZZATURE 800

 

 

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO  SLIDER 2019 800

 

 

INTERNAZIONALIZZAZIONE FINANZIAMENTI E  AGEVOLAZIONI 800

 

 MISE IMPRESE SOCIALI 800 10m

 

LIQUIDITà 800

 

SABATINI PER ACQUISTO ATTREZZATURE 800

 

 

 ANTICIPO FATTURE BANNER 800


 

 

 

CHIEDI.APPUNTAMENTO
 
 
 

 
VI INTERESSANO I CONTRIBUTI PER ALTRE REGIONI?
 
  
 
ITALIA CONTRIBUTI HEADER960.LOGO.500


(TM) ITALIA CONTRIBUTI E' UN MARCHIO DEPOSITATO E PROTETTO
Tutti i diritti sono riservati
Vietato riprodurre, copiare o ripubblicare articoli e contenuti senza autorizzazione


 
 
 
Non hai chiesto tu l'iscrizione o non sei interessato a questa newsletter?
Cancella la tua iscrizione
 
Se la cancellazione automatica non dovesse funzionare, invia un'email con oggetto "CANCELLA" direttamente a: info@sardegnacontributi.it

Questa è un'email automatica, si prega di non rispondere.
Per informazioni scrivete a: info@sardegnacontributi.it
-------------------------------------------------------------------------------------------
© Copyright -Tutti i diritti sono riservati

Vietato riprodurre, copiare o ripubblicare articoli e contenuti senza autorizzazione..

 
 

domenica 16 dicembre 2018

SARDEGNA,T3: aiuti alle imprese per aumentare la competitività. Dal 18 dicembre 2018 è possibile caricare le domande.

 

Informazioni

Appuntamenti

 

 

Sardegna ContributiTUTTI I CONTRIBUTI E LE AGEVOLAZIONI FINANZIARIE PER LE IMPRESE IN SARDEGNA

 

Spett. Andsoforever Droponsardegna, 

Vi inviamo le ultime novità in materia di agevolazioni finanziarie per le imprese in Sardegna:

SARDEGNA,T3: aiuti alle imprese per aumentare la competitività. Dal 18 dicembre 2018 è possibile caricare le domande.

SARDEGNA AIUTI ALLE IMPRESE PER LA  COMPETITIVITà T3

SARDEGNA:AIUTI ALLE IMPRESE PER LA COMPETITIVITÀ (T3).
FINALITA': favorire l’aumento della competitività delle MPMI operative, attraverso la realizzazione di Piani di sviluppo orientati a sostenere: l’avvio di una nuova attività; il riposizionamento competitivo;la capacità di adattamento al mercato.
OGGETTO: sostegno ai Piani di sviluppo d'impresa formati da: investimenti produttivi; servizI; Formazione; il sostegno è garantito attraverso il contributo a fondo perduto. In determinate condizioni al contributo può essere associato un finanziamento pubblico a condizioni di mercato.
BENEFICIARI: imprese micro, piccole e medie con esclusione delle nuove imprese. Le imprese di nuova costituzione qualificate di media dimensione e le new.co. costituite da operatori già attivi sul mercato non sono considerate nuove imprese e pertanto sono ammesse alle agevolazioni.
IMPORTO DEL PIANO DI IMPRESA: l’importo complessivo delle spese e dei costi ammissibili del piano è compreso tra 1.500.000 e 5.000.000 euro, e deve essere coperto per almeno il 25% con mezzi propri e/o finanziamenti di terzi in una forma priva di qualsiasi sostegno pubblico.
CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO: percentuali differenti a seconda della tipologia come da tabella nel seguito dell'articolo.
FINANZIAMENTI A CONDIZIONI PRIVILEGIATE: -Finanziamento pubblico diretto, a condizioni di mercato, fino al 35% del valore del piano per la creazione di impresa o sviluppo aziendale con il Fondo competitività; -Finanziamento fino al 100% del piano presentato; -Finanziamenti concessi dalle banche alle MPI a valere sui Plafond di Cassa depositi e prestiti S.p.A. per le finalità di cui all’articolo 3, comma 4 -bis, del D.L. 5/2009 (concessione di finanziamenti, rilascio di garanzie).
PROCEDURA: valutativa a sportello, secondo l’ordine di presentazione delle domande.
DOMANDE: caricamento e registrazione a partire dal 18.12.2018. Presentazione dal 5.02.2019. 
SCADENZA: 5.03.2019, salvo chiusura anticipata per esaurimento risorse.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

Leggi tutto

ARGEA SARDEGNA: aiuti diretti alle micro, piccole e medie imprese per la promozione dei prodotti agricoli e alimentari. Scadenza 31 ottobre 2019.

argea  sardegnaARGEA SARDEGNA: aiuti diretti alle micro, piccole e medie imprese per la promozione dei prodotti agricoli e alimentari.
FINALITÀ: concessione di agevolazioni alle micro, piccole e medie imprese attive nella produzione agricola e alimentare per la partecipazione diretta alle manifestazioni fieristiche del settore per la promozione dei prodotti agro alimentari, svolte sia nel mercato interno dell'Unione Europea che nei Paesi terzi, maggiormente rappresentative.
BENEFICIARI: a) Per quanto concerne i prodotti agricoli, sono beneficiarie della presente misura le microimprese, piccole e medie imprese (PMI) attive nel settore della produzione primaria di prodotti agricoli, della trasformazione e della commercializzazione dei prodotti agricoli; b) Per quanto concerne i prodotti alimentari, sono beneficiarie della presente misura le PMI di trasformazione e commercializzazione dei prodotti alimentari.
ATTIVITA' AMMESSE: la partecipazione alle fiere di settore, svolte sia nel mercato interno dell'Unione Europea che nei Paesi terzi, maggiormente rappresentative per il settore agroalimentare.
CONTRIBUTO: l’intensità dell’aiuto copre il 100% dei costi ammissibili.
MASSIMALE :il massimale di aiuto per progetto è pari a euro 25.000. In caso di partecipazione dei beneficiari in forma associata il massimale è di euro 50.000.
DOMANDA: scadenza: 31 ottobre 2019.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

Leggi tutto

SVILUPPO DELLE IMPRESE AGROINDUSTRIALI: contributo a fondo perduto del 50% per investimenti minimi di 3 milioni.

CONTRATTO DI SVILUPPO  AGROINDUSTRIALE 250

CONTRATTO DI SVILUPPO DELLE IMPRESE AGROINDUSTRIALI
Si tratta del principale strumento agevolativo dedicato al sostegno di investimenti produttivi strategici ed innovativi di grandi dimensioni.
IL CONTRATO DI SVILUPPO: è composto da uno o più progetti di investimento e da eventuali progetti di ricerca, sviluppo e innovazione, connessi e funzionali tra loro.
FINALITA': realizzazione di programmi di sviluppo riguardanti l’attività di trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli
LOCALIZZAZIONE: tutto il territorio nazionale.
INVESTIMENTO MINIMO DELLE IMPRESE ADERENTI: settore trasformazione prodotti agricoli: 1,5 milioni.
INVESTIMENTO MINIMO DEL PROMOTORE: settore trasformazione prodotti agricoli: 3 milioni.
INVESTIMENTO MINIMO DELL' INTERO PROGETTO: 7,5 milioni per il settore agroalimentare.
BENEFICIARI: tutte le imprese, italiane ed estere.
CONTRATTO DI RETE: il contratto di sviluppo potrà inoltre essere realizzato da più soggetti in forma congiunta tramite lo strumento del contratto di rete.
CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO E FINANZIAMENTI AGEVOLATI: 
le agevolazioni sono concesse nelle seguenti forme, anche in combinazione tra loro: 
-finanziamento agevolato, nei limiti del 75% delle spese ammissibili; 
- contributo in conto interessi; 
- contributo in conto impianti; 
-contributo diretto alla spesa;
PARTECIPAZIONE AL CAPITALE DI RISCHIO: con decreto del mise sono state inoltre ampliate le modalità di intervento in favore delle imprese, prevedendo la possibilità per Invitalia, di integrare le agevolazioni in forma di contributo o di finanziamento intervenendo per integrare il capitale di rischio del soggetto proponente.
DOMANDE: Misura operativa. Domande a sportello.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

Leggi tutto

CONTRATTO DI SVILUPPO DELLE IMPRESE TURISTICHE: contributi per progetti di investimento di rilevanti dimensioni. Domande a sportello.

CONTRATTI DI SVILUPPO TURISTICOCONTRATTO DI SVILUPPO DELLE IMPRESE TURISTICHE: ampliate le modalità di intervento per i contributi e finanziamenti agevolati ai progetti di investimento di rilevanti dimensioni nel settore turistico.
Il Contratto di sviluppo è il principale strumento agevolativo dedicato al sostegno di investimenti produttivi strategici ed innovativi di grandi dimensioni.
IL PROGRAMMA DI SVILUPPO di tipo turistico è composto da uno o più progetti di investimento e da eventuali progetti di ricerca, sviluppo e innovazione, connessi e funzionali tra loro e può prevedere anche la realizzazione di infrastrutture di pubblico interesse.
FINALITA':Il contratto di sviluppo di attività turistiche può comprendere, per un importo non superiore al 20% degli investimenti da realizzare, anche programmi destinati allo sviluppo delle attività commerciali.
CONTRATTO DI RETE: i programmi di sviluppo possono essere realizzati da una o più imprese, italiane o estere, anche mediante il ricorso al contratto di rete.
LOCALIZZAZIONE: tutto il territorio nazionale.
- INVESTIMENTO MINIMO DELLE IMPRESE ADERENTI: 1,5 milioni; 
- INVESTIMENTO MINIMO DEL PROMOTORE: 5 milioni;
- INVESTIMENTO MINIMO DELL' INTERO PROGETTO: 20 milioni.
BENEFICIARI: tutte le imprese, italiane ed estere.
CONTRATTO DI RETE: il contratto di sviluppo potrà inoltre essere realizzato da più soggetti in forma congiunta tramite lo strumento del contratto di rete.
CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO E FINANZIAMENTI AGEVOLATI: le agevolazioni sono concesse nelle seguenti forme, anche in combinazione tra loro: 
- finanziamento agevolato, nei limiti del 75% delle spese ammissibili; 
- contributo in conto interessi; 
- contributo in conto impianti; 
-contributo diretto alla spesa;
EVENTUALE PARTECIPAZIONE AL CAPITALE DI RISCHIO: con decreto del mise sono state inoltre ampliate le modalità di intervento in favore delle imprese, prevedendo la possibilità per Invitalia, di integrare le agevolazioni in forma di contributo o di finanziamento intervenendo per integrare il capitale di rischio del soggetto proponente.
DOMANDE: Misura operativa. Domande a sportello.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

 


Leggi tutto

SARDEGNA: nuovo bando per aiuti alle imprese per aumentare la competitività. Domande a sportello. Scadenza 5.03.2019.

SARDEGNA AIUTI ALLE IMPRESE PER LA  COMPETITIVITà T3

SARDEGNA:aiuti alle imprese per la competitività (T3).
FINALITA': favorire l’aumento della competitività delle MPMI operative, attraverso la realizzazione di Piani di sviluppo orientati a sostenere: l’avvio di una nuova attività; il riposizionamento competitivo;la capacità di adattamento al mercato.
OGGETTO: sostegno ai Piani di sviluppo d'impresa formati da: investimenti produttivi; servizI; Formazione; il sostegno è garantito attraverso il contributo a fondo perduto. In determinate condizioni al contributo può essere associato un finanziamento pubblico a condizioni di mercato.
BENEFICIARI: imprese micro, piccole e medie con esclusione delle nuove imprese. Le imprese di nuova costituzione qualificate di media dimensione e le new.co. costituite da operatori già attivi sul mercato non sono considerate nuove imprese e pertanto sono ammesse alle agevolazioni.
IMPORTO DEL PIANO DI IMPRESA: l’importo complessivo delle spese e dei costi ammissibili del piano è compreso tra 1.500.000 e 5.000.000 euro, e deve essere coperto per almeno il 25% con mezzi propri e/o finanziamenti di terzi in una forma priva di qualsiasi sostegno pubblico.
CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO: percentuali differenti a seconda della tipologia come da tabella nel seguito dell'articolo.
FINANZIAMENTI A CONDIZIONI PRIVILEGIATE: -Finanziamento pubblico diretto, a condizioni di mercato, fino al 35% del valore del piano per la creazione di impresa o sviluppo aziendale con il Fondo competitività; -Finanziamento fino al 100% del piano presentato; -Finanziamenti concessi dalle banche alle MPI a valere sui Plafond di Cassa depositi e prestiti S.p.A. per le finalità di cui all’articolo 3, comma 4 -bis, del D.L. 5/2009 (concessione di finanziamenti, rilascio di garanzie).
PROCEDURA: valutativa a sportello, secondo l’ordine di presentazione delle domande.
DOMANDE: caricamento e registrazione a partire dal 18.12.2018. Presentazione dal 5.02.2019. 
SCADENZA: 5.03.2019, salvo chiusura anticipata per esaurimento risorse.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

Leggi tutto

SARDEGNA: bando per sostegno agli investimenti delle imprese acquicole.

SARDEGNA INVESTIMENTI  PRODUTTIVI ACQUACOLTURA

CONTRATTO DI  SVILUPPO IMPRESE AGOINDUSTRIALI 150SARDEGNA: pubblicato il bando che concede contributi alle imprese acquicole per investimenti produttivi.
FINALITÀ: aumentare la competitività e il rendimento economico delle attività di acquacoltura attraverso il rafforzamento della competitività e della redditività del settore.
MISURA 2.48: si tratta di una misura che intende ampliare le prospettive di sviluppo favorendo la diversificazione della produzione, da attuarsi anche attraverso l’utilizzo in allevamento di specie di riferimento territoriale non alloctone.
BENEFICIARI: imprese acquicole. 
I beneficiari possono essere in forma singola e associata.
LOCALIZZAZIONE
La misura si applica all’intero territorio della Regione Sardegna.
CONTRIBUTO: la misura prevede un’intensità massima dell’aiuto pubblico pari al 50% delle spese ammesse sulla base dei costi sostenuti dai beneficiari.
MASSIMALE CONTRIBUTO: in ogni caso, l’importo del sostegno concesso per ciascun beneficiario per il presente bando non può essere complessivamente superiore a 600.000 euro.
DOMANDE: le domande possono essere presentate esclusivamente nelle finestre temporali attivate nei seguenti periodi: FASE 1: 23 novembre 2018–22 gennaio 2019; FASE 2: 22 marzo 2019–22 maggio 2019; FASE 3: 5 settembre 2019–5 novembre 2019.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

Leggi tutto

COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO: pubblicato il bando nazionale per i contributi alle organizzazioni della società civile a ai soggetti senza finalità di lucro. Scadenza 19 dicembre 2018

COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO  BANDO 2018

MISE IMPRESE SOCIALI 150

COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO: pubblicato il bando per i contributi alle organizzazioni della società civile a ai soggetti senza finalità di lucro.
FINALITA': il bando è finalizzato alla selezione, mediante procedura comparativa pubblica, di iniziative proposte dalle Organizzazioni della società civile e dai soggetti senza finalità di lucro (di seguito “OSC”), da realizzarsi prioritariamente nei Paesi e nei settori indicati nel Documento triennale di programmazione e di indirizzo della politica di cooperazione allo sviluppo 2017-2019.
PAESI E SETTORI PRIORITARI: leggi tutto l'articolo.
BENEFICIARI: le OSC che alla data di scadenza della presentazione delle proposte risultino regolarmente iscritte all’Elenco di cui all’articolo 26, comma 3 della Legge n. 125/2014 e all’articolo 17 del D.M. n. 113/2015.
RISORSE FINANZIARIE: la dotazione finanziaria complessiva prevista per la presente procedura è pari a € 70.000.000 per il finanziamento complessivo delle iniziative utilmente collocate in graduatoria.
MASSIMALE DEL CONTRIBUTO RICHIEDIBILE: il contributo richiedibile deve essere pari al massimo a un ammontare non superiore al doppio dei propri proventi complessivi del triennio 2015-2017, come da bilanci annuali.
La richiesta di contributo complessivamente non deve essere superiore a € 1.800.000 per iniziative di durata triennale, a € 1.200.000 per iniziative di durata biennale e € 600.000 per iniziative di durata annuale;
PERCENTUALE DEL CONTRIBUTO RICHIEDIBILE: é possibile richiedere un contributo non superiore al 90% del costo totale dell’iniziativa;
PARTECIPAZIONE MONETARIA AL FINANZIAMENTO DEL PROPONENTE: è richiesta la partecipazione monetaria al finanziamento del proponente, sia con risorse proprie sia di altri donatori che non siano Amministrazioni pubbliche italiane, pari almeno al 10% del costo totale dell’iniziativa;
DOMANDE: scadenza 19 dicembre 2018.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

Leggi tutto

FINANZIAMENTI IMPRESE ESPORTATRICI: finanziamento agevolato fino a € 400.000 alle PMI che hanno realizzato almeno il 35% del fatturato verso l'estero. Domande a sportello

FINANZIAMENTI IMPRESE  ESPORTATRICI

PATRIMONIALIZZAZIONE DELLE IMPRESE ESPORTATRICI: finanziamento agevolato fino a € 400.000 alle PMI che hanno realizzato almeno il 35% del fatturato verso l'estero. 

OBIETTIVO: si tratta di una misura per sostenere la solidità patrimoniale delle imprese esportatrici con il Fondo 394/81 e con l'intervento del Fondo per la crescita sostenibile, che consente di ridurre le garanzie richieste per l'utilizzo del finanziamento.
BENEFICIARI: tutte le PMI italiane, costituite in forma di società di capitali, che nell'ultimo triennio abbiano realizzato all'estero almeno il 35% del proprio fatturato.
FINALITA': il finanziamento è finalizzato al miglioramento o mantenimento del livello di solidità patrimoniale (rapporto patrimonio netto / attività immobilizzate nette) al momento della richiesta di finanziamento ("livello d'ingresso") rispetto a un "livello soglia" predeterminato. Le imprese con "livello di ingresso" uguale o superiore al "livello soglia" possono accedere a una riduzione di garanzia.
TERRITORIALITA': sono ammissibili al finanziamento le imprese con sede in tutte le regioni.
MASSIMALE FINANZIABILE: € 400.000, fino al 25% del patrimonio netto della tua impresa.
DURATA DEL FINANZIAMENTO: massimo 7 anni, di cui 1 o 2 di preammortamento.
AGEVOLAZIONI: rimborso a tasso agevolato pari al 10% del tasso di riferimento UE (con il limite a zero) in caso di miglioramento o mantenimento del livello di solidità patrimoniale.   
DOMANDE: procedura aperta, domande a sportello.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

Leggi tutto

SARDEGNA, Cagliari: voucher digitali I4.0. Contributo del 70% fino € 12.000 alle PMI. Scadenza 30 novembre 2018.

EXPORT FINANZIAMENTI E  AGEVOLAZIONI 150

SARDEGNA CCIAA CAGLIARI VOUCHER DIGITALISARDEGNA, Cagliari: bando voucher digitali I4.0. Contributo del 70% fino € 12.000 alle PMI. Scadenza 30 novembre 2018.
FINALITA': promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle Micro, Piccole e Medie Imprese, appartenenti a tutti i settori economici.
CONTRIBUTO: sotto forma di un voucher di importo massimo di € 12.000,00 e minimo di € 3.000,00. Il contributo a fondo perduto è del 70% dei costi ammissibili.
SPESE AMMISSIBILI: servizi di consulenza e/o formazione riguardanti una o più tecnologie tra quelle previste dall’art. 2, da sostenere obbligatoriamente ed erogati direttamente da un fornitore tra quelli elencati all’art. 6 dell’avviso; -investimenti in attrezzature tecnologiche e programmi informatici funzionali alla realizzazione del progetto nel limite massimo del 50% del totale della spesa prevista dall’impresa.
DOMANDE: scadenza 30 novembre 2018.

PULSANTE.CHIEDI.INFORMAZIONIPULSANTE.CHIEDI.APPUNTAMENTO 2


Leggi tutto

SARDEGNA: contributi per i servizi di innovazioni nelle micro, piccole e medie imprese, che preveda lo sviluppo di un nuovo prodotto e/o processo di produzione. Domande entro il 31 dicembre 2018.

SARDEGNA SERVIZI PER LINNOVAZIONESARDEGNA RICERCHE: cofinanzia le attività di innovazione delle micro, piccole e medie imprese con sede in Sardegna. 
FINALITA': Aiuti per la realizzazione di Piani di innovazione delle MPMI regionali, costituiti da servizi di innovazione e di supporto all’innovazione.
BENEFICIARI: le imprese le cui attività rientrano nei codici ATECO elencati in seguito (leggi tutto).
DIMENSIONE DEL PIANO INNOVAZIONE: valore del Piano fino a € 150.000
SPESE AMMISSIBILI: le spese ammissibili riguardano i servizi di innovazione e di sostegno all'innovazione, individuati nel “Catalogo dei servizi per le imprese della Sardegna”, ai sensi degli artt. 18, 19 e 28 del Reg. (UE) n. 651/2014.
CONTRIBUTO: fino all’80% per i servizi previsti dall’art. 28 del Reg. (UE) n. 651/2014. e fino al 50% per i servizi previsti dagli artt. 18 e 19 del Reg. (UE) n. 651/2014.
MASSIMALE: le imprese interessate dovranno presentare un piano d'innovazione del valore massimo di 150.000 euro.
DOMANDE: scadenza 31 dicembre 2018.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

Leggi tutto

CONTRATTO DI SVILUPPO: contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati alle PMI per realizzare investimenti strategici e innovativi di grandi dimensioni.

CONTRATTI DI SVILUPPO 4.0 2018MISE IMPRESE SOCIALI 150CONTRATTO DI SVILUPPO: è il più importante strumento di politica industriale del nostro Paese per realizzare investimenti strategici e innovativi di grandi dimensioni nel settore industriale, compreso il settore agroalimentare, turistico, tutela ambientale, risparmio energetico, nonchè ricerca e sviluppo.
LOCALIZZAZIONE: tutto il territorio nazionale.
INVESTIMENTO MINIMO DELL' INTERO PROGETTO: 7,5 milioni per l'agroalimentare e 20 milioni per gli altri settori. 
INVESTIMENTO MINIMO DEL PROMOTORE: settore industriale: 10 milioni, trasformazione prodotti agricoli: 3 milioni; Turismo: 5 milioni; Tutela ambientale: 10 milioni:
INVESTIMENTO MINIMO DELLE IMPRESE ADERENTI: settore industriale: 1,5 milioni, trasformazione prodotti agricoli: 1,5 milioni; Turismo: 1,5 milioni; Tutela ambientale: 1,5 milioni.
BENEFICIARI: imprese, italiane ed estere.
CONTRATTO DI RETE: il contratto di sviluppo potrà inoltre essere realizzato da più soggetti in forma congiunta tramite lo strumento del contratto di rete.
CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO E FINANZIAMENTI AGEVOLATI : le agevolazioni sono concesse nelle seguenti forme, anche in combinazione tra loro: -finanziamento agevolato, nei limiti del 75% delle spese ammissibili; -contributo in conto interessi; -contributo in conto impianti; -contributo diretto alla spesa. 
DOMANDE: Misura operativa. Domande a sportello.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

Leggi tutto

INTERNAZIONALIZZAZIONE: finanziamenti agevolati per l'internazionalizzazione delle imprese italiane di tutte le regioni. Domande: misura aperta, procedura a sportello.

SABATINI 150INTERNAZIONALIZZAZIONE  FINANZIAMENTI E AGEVOLAZIONI 250INTERNAZIONALIZZAZIONE: finanziamenti agevolati per l'internazionalizzazione delle imprese Italiane di tutte le regioni. Domande: misura aperta, procedura a sportello.
AGEVOLAZIONE: sostegno alla tua impresa con uno strumento conveniente e adatto per ogni fase della crescita sui mercati esteri.
SPESE AMMESSE: i Finanziamenti agevolati per l’Internazionalizzazione coprono le spese per:
PARTECIPAZIONE A FIERE, mostre e missioni di sistema per promuovere il tuo business all’estero;
STUDI DI FATTIBILITÀ necessari per aiutarti a fare la scelta migliore;
PROGRAMMI DI INSERIMENTO SUI MERCATI EXTRA UE della tua azienda attraverso l’apertura delle prime strutture commerciali;
PROGRAMMI DI ASSISTENZA TECNICA per la formazione in loco del tuo personale.
PATRIMONIALIZZAZIONE: è previsto un sostegno alle piccole e medie impresa per rafforzarsi per competere meglio attraverso i finanziamenti per la Patrimonializzazione delle PMI esportatrici.
BENEFICIARI: imprese operanti in tutti i settori.
DOMANDE :Misura aperta - Procedura a sportello.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

Leggi tutto

IMPRESE SOCIALI: finanziamenti agevolatI fino a 10 milioni per le nuove imprese e cooperative sociali. Domande a sportello.

MISE IMPRESE SOCIALI 250 SABATINI 150NUOVE IMPRESE SOCIALI: finanziamento agevolato per le nuove imprese sociali, cooperative e onlus..
FINALITA': agevolaRE le nuove imprese sociali che perseguono finalità di utilità sociale e di interesse generale.
OBIETTIVO: avorire la nascita o la crescita di imprese sociali, cooperative sociali (e relativi consorzi) e società cooperative aventi qualifica di onlus.
BENEFICIARI: 1) imprese sociali costituite in forma di società; 2) cooperative sociali e relativi consorzi che  hanno acquisito di diritto la qualifica di imprese sociali; 3) società cooperative aventi qualifica di Onlus.
AGEVOLAZIONE: L’agevolazione consiste in un finanziamento agevolato per la realizzazione di programmi di investimento finalizzati alla creazione o allo sviluppo di imprese operanti nell’ambito dell’economia sociale, in qualunque settore e su tutto il territorio nazionale.
CONTRIBUTO: per i programmi che prevedono investimenti non superiori a 3 milioni di euro e che rientrano nel campo di applicazione del regolamento (UE) n. 1407/2013, al finanziamento agevolato può essere aggiunto un contributo non rimborsabile, nel limite massimo del 5% delle spese ammissibili complessive.
SPESE MASSIME E MINIME AMMISSIBILI: i programmi di investimento devono presentare spese ammissibili, al netto IVA, non inferiori a 200.000,00 euro e non superiori a 10.000.000,00 di euro.
FINANZIAMENTO AGEVOLATO: al tasso agevolato di 0,5%, ha una durata non superiore a 15 anni, comprensiva di un periodo di preammortamento massimo di 4 anni.
FINANZIAMENTO BANCARIO: al finanziamento agevolato deve essere associato un finanziamento bancario, a tasso di mercato e di pari durata, erogato dalla banca finanziatrice individuata dall’impresa nell’ambito dell’elenco delle banche che hanno aderito alla Convenzione Ministero-ABI- CDP.
UNICO CONTRATTO DI FINANZIAMENTO: il finanziamento agevolato e il finanziamento bancario saranno regolati in modo unitario da un unico contratto di finanziamento gestito dalla banca finanziatrice, per una copertura delle spese ammissibili pari all’80%, di cui la quota di finanziamento bancario sarà pari al 30% e la quota di finanziamento agevolato sarà pari al 70%.
RISORSE FINANZIARIE DISPONIBILI: la misura è dotata di 223 milioni di euro, di cui 200 milioni di euro per la concessione dei finanziamenti agevolati e 23 milioni di euro per la concessione dei contributi in conto capitale.
DOMANDA: procedura aperta, domande a sportello.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

Leggi tutto

SARDEGNA: in partenza il Contratto di Sviluppo: nuovo bando per incentivare i progetti di sviluppo e investimenti delle imprese. Domande dal 12 settembre 2018.

SARDEGNA  PROGETTI DI SVILUPPO CONTRATTI DI INVESTIMENTOSABATINI 150SARDEGNA, CONTRATTO DI INVESTIMENTO: al via il nuovo strumento per contributi ai progetti di investimento e sviluppo delle imprese.
FINALITÀ: Il Contratto di Investimento è uno strumento di incentivazione negoziale finalizzato ad attrarre nuovi investimenti esterni, rafforzare la struttura produttiva, sostenere la competitività dei sistemi produttivi locali e delle filiere esistenti o in via di costituzione.
BENEFICIARI: tutte le imprese, in forma singola o associata, che intendono realizzare investimenti nel territorio regionale attraverso uno specifico Progetto di Sviluppo, la cui Manifestazione di Interesse abbia positivamente superato le fasi di ammissibilità e di analisi di coerenza strategica.
SETTORI AMMISSIBILI: sono ammissibili tutti i settori, con le eccezioni di quelli esclusi.
MASSIMALE: dimensione del piano aziendale Minimo € 5.000.000 – Massimo € 20.000.000
SPESE AMMISSIBILI: - investimenti materiali e immateriali per investimenti produttivi; - Innovazione; - Formazione; - Servizi, solo per le PMI; - Spese di funzionamento.
PRIORITA': i progetti di sviluppo che rientrano nelle seguenti aree; ICT - Reti intelligenti per la gestione efficiente dell’energia; Agrifood; Aerospazio; Biomedicina; Turismo e beni culturali e ambientali, ai quali si aggiungono il settore della Bioeconomia e della Economia circolare.
DIMENSIONE DEL PIANO AZIENDALE: minimo € 5.000.000 – massimo € 20.000.000. 
Per i Progetti di Sviluppo attuativi di specifici programmi finanziati con risorse dedicate (es. Piano Sulcis) l’importo è compreso tra € 1.500.000 ed € 20.000.000;
Per i Progetti di Sviluppo di tipo “culturale e per la conservazione del patrimonio” e “sportivo-ricreativo” l’importo è compreso tra € 1.500.000 ed € 2.500.000.
SELEZIONE DEI PROGETTI: con procedura negoziale
ISTRUTTORIA:  secondo l’ordine di presentazione delle domande
DOMANDE: dal 5.9.2018 per la richiesta di accesso al Fondo Competitività - Linea Prestiti (FCLP);
dal 12.9.2018  per la richiesta di accesso al Contratto di Investimento per la parte di sovvenzione a fondo perduto.

PULSANTE.CHIEDI.INFORMAZIONI

PULSANTE.CHIEDI.APPUNTAMENTO 2


Leggi tutto

SARDEGNA: contributi alle imprese sarde per espandersi all'estero. Domande dal 20 settembre 2018 al 20 febbraio 2019.

SABATINI 150sardena promozione nei mercati esteriSARDEGNA: contributi alle imprese sarde per espandersi all'estero.
PROMOZIONE NEI MERCATI ESTERI DELLE MPMI IN FORMA SINGOLA
Si tratta del secondo bando destinato alle micro, piccole e medie imprese della Sardegna.
FINALITÀ: Aumento della competitività attraverso aiuti per piani di internazionalizzazione presentati da imprese operanti in Sardegna. Oggetto dell’intervento sono le azioni di supporto all’internazionalizzazione delle imprese che incrementano la propensione all'export promuovendo l’ingresso e il consolidamento sui mercati internazionali delle produzioni di eccellenza regionale all’estero, articolate all’interno di Piani di internazionalizzazione.
BENEFICIARI: Micro Piccole e Medie imprese in forma singola
SETTORI AMMISSIBILI: tutti i settori sotto indicati.
SPESE AMMISSIBILI: servizi di consulenza, partecipazione a fiere, eventi e road show, organizzazione e realizzazione di educational tour.
AMMONTARE SPESE AMMISSIBILI : minimo € 15.000 fino a un massimo di € 150.000
CONTRIBUTO: a fondo perduto calcolato sulle spese ammissibili. Intensità aiuto Reg. n. 651/2014 intensità fino al 50%. Reg. n. 1407/2013 intensità fino al 75%.
DOMANDE: dal 20 settembre 2018 al 20 febbraio 2019.

PULSANTE.CHIEDI.INFORMAZIONIPULSANTE.CHIEDI.APPUNTAMENTO 2


Leggi tutto

 

INTERNAZIONALIZZAZIONE FINANZIAMENTI E  AGEVOLAZIONI 800

 

 MISE IMPRESE SOCIALI 800 10m

 

LIQUIDITà 800

 

SABATINI PER ACQUISTO ATTREZZATURE 800

 

 

 ANTICIPO FATTURE BANNER 800


 

 

 

CHIEDI.APPUNTAMENTO
 
 
 

 
VI INTERESSANO I CONTRIBUTI PER ALTRE REGIONI?
 
  
 
ITALIA CONTRIBUTI HEADER960.LOGO.500


(TM) ITALIA CONTRIBUTI E' UN MARCHIO DEPOSITATO E PROTETTO
Tutti i diritti sono riservati
Vietato riprodurre, copiare o ripubblicare articoli e contenuti senza autorizzazione


 
 
 
Non hai chiesto tu l'iscrizione o non sei interessato a questa newsletter?
Cancella la tua iscrizione
 
Se la cancellazione automatica non dovesse funzionare, invia un'email con oggetto "CANCELLA" direttamente a: info@sardegnacontributi.it

Questa è un'email automatica, si prega di non rispondere.
Per informazioni scrivete a: info@sardegnacontributi.it
-------------------------------------------------------------------------------------------
© Copyright -Tutti i diritti sono riservati

Vietato riprodurre, copiare o ripubblicare articoli e contenuti senza autorizzazione..